Dopo mesi di sperimentazione Poggio ha messo a catalogo la sua prima macchina completamente elettronica.

Una menzione come "macchina del mese" sulla rivista "Imbottigliamento" di febbraio 2011, è il miglior riconoscimento per il lavoro svolto ed i risultati ottenuti.