F.A.Q.

  1. A COSA SERVE UNA SCIACQUATRICE
  2. COME FUNZIONANO LE SCIACQUATRICI, LE SOFFIATRICI E LE STERILIZZATRICI

A COSA SERVE UNA SCIACQUATRICE

Tra i viticoltori è pratica comune fino dall'antichità sciacquare le bottiglie prima di imbottigliare il vino. Travasando circa mezzo litro di vino di bottiglia in bottiglia, esse vengono sciacquate e ripulite da particelle estranee, polvere e sabbia. La pulizia e l'igiene, quindi, sono requisiti non solo attuali, ma radicati nella tradizione vitivinicola. Partendo da questo presupposto, anche i moderni impianti di imbottigliamento (naturalmente non soltanto enologici) attuano processi di sciacquatura o sterilizzazione con macchine tanto più sofisticate quanto più alta deve essere la velocità di produzione. Queste macchine, dette appunto sciacquatrici, sono sempre poste all'inizio dei processi di imbottigliamento e possono essere sia indipendenti, fornite quindi di una loro carrozzeria, motorizzazione ecc., sia inserite all'interno di macchine più complesse che attuano anche il riempimento, la tappatura, ecc. Le caratteristiche fondamentali delle sciacquatrici sono la velocità di lavoro, il tempo di iniezione del fluido detergente (solitamente acqua), il tempo di sgocciolamento di detto fluido, e la possibilità di attuare contemporaneamente anche altri processi (macchine a doppio trattamento). Un' altra caratteristica estremamente importante per scegliere una sciacquatrice è il tipo di materiali con cui viene costruita; poiché durante l' operazione di sciacquatura la macchina si bagna (a volte anche di agenti aggressivi, come nel caso delle sterilizzatrici) è fondamentale che sia costruita con acciaio inossidabile di qualità superiore. E' inoltre fondamentale che tutte le parti a contatto col liquido detergente siano costruite con materiali (metallici e plastici) certificati per l'uso alimentare.

 

 COME FUNZIONANO LE SCIACQUATRICI, LE SOFFIATRICI E LE STERILIZZATRICI

  • LA SCIACQUATRICE:

La sciacquatrice utilizza un getto di acqua sterile ad una certa pressione, generalmente 3 bar, per asportare meccanicamente le impurità presenti all'interno della bottiglia, quali ad esempio polvere, polvere di silicio, piccole impurità, particelle di vetro. Il ciclo di iniezione del getto è regolabile e generalmente compreso tra 0.5 e 2 secondi. Dopo l'iniezione è necessario un certo periodo, detto sgocciolamento, durante il quale la bottiglia resta in posizione ribaltata e l'acqua iniettata sgocciola, appunto, dalla bottiglia. Questa fase in genere dura tra i 6 e gli 8 secondi ed è particolarmente importante nel caso debba rimanere il minimo possibile di residuo di sciacquatura all'interno della bottiglia, come ad esempio quando si imbottigliano i superalcolici, nel qual caso una quantità troppo alta di residuo potrebbe influire sulla gradazione alcolica. I valori dei tempi di iniezione e sgocciolamento, che insieme costituiscono il tempo-ciclo totale, dipendono dalla velocità di una macchina e dal suo numero di pinze. Vedere il Calcolo dei tempi per maggiori informazioni. Per informazioni dettagliate sulla macchina modello FM fate riferimento alla Descrizione completa della macchina modello FM

  • LA SOFFIATRICE:

La soffiatrice utilizza un getto di aria sterile, alla pressione di 6 bar o maggiore, per asportare meccanicamente le impurità presenti all'interno della bottiglia, quali residui di silicio, vetro e piccole impurità. La soffiatrice viene impiegata al posto della sciacquatrice quando è assolutamente necessario non avere residuo di acqua (o altro fluido risciacquante) nelle bottiglie prima dell'imbottigliamento come nel caso delle industrie olearie. La soffiatrice ha un tempo di iniezione di circa 3 secondi ma, non avendo bisogno di tempi di sgocciolamento, a parità di pinze può lavorare a velocità notevolmente maggiori rispetto ad una sciacquatrice (circa il 30% di incremento). Vedere il Calcolo dei tempi per maggiori informazioni sulle prestazioni effettive di queste macchine. Per informazioni dettagliate sulla macchina modello FM fate riferimento alla Descrizione completa della macchina modello FM.

  • LA STERILIZZATRICE:

La sterilizzatrice utilizza un'iniezione (o più iniezioni) di aggressivi chimici i quali asportano meccanicamente le impurità ed abbattono chimicamente la carica batterica presente all'interno delle bottiglie. Le sterilizzatrici possono essere a singolo trattamento, cioè ad una sola iniezione, oppure a doppio trattamento, cioè a due iniezioni. Quest'ultimo caso in genere consta di una prima operazione di sterilizzazione tramite un composto chimico (come ad esempio soluzione acquosa di acido solforico a bassissimo tenore) ed una successiva operazione di risciacquo con acqua sterile. I valori dei tempi di iniezione e sgocciolamento sono simili a quelli della sciacquatrice se si tratta di una macchina a singolo effetto. Cambiano notevolmente invece se si tratta di una macchina a doppio effetto poiché, com'è ovvio, il tempo totale-macchina totale va suddiviso in una prima iniezione, un lasso di tempo tra la prima e la seconda iniezione (che spesso serve anche per attivare l'aggressivo chimico), una seconda iniezione e lo sgocciolamento finale. Vedere il Calcolo dei tempi per maggiori informazioni. Per informazioni dettagliate sulla macchina modello FM fate riferimento alla Descrizione completa della macchina modello FM.